Firmiamo l’appello per salvare Kosoul, la sua esecuzione è fissata per il 17 agosto 2022

Condannato: Kosoul Chanthakoummane
Data esecuzione: 17 Agosto 2022
Luogo esecuzione: Huntsville, Texas United States

Kosoul Chanthakoummane è nato in Illinois il 1/10/1980È stato arrestato in seguito condannato a morte per l’omicidio di Sarah Walker, avvenuto l’8 luglio del 2006. L’esecuzione è stata poi sospesa da una Corte d’appello penale del Texas che ha rinviato il suo caso al tribunale della contea di Collin per esaminare alcune affermazioni controverse, specialmente sull’uso di prove ottenute sotto ipnosi e mediante altre pratiche di assai dubbia validità scientifica, tanto che queste furono poi considerte non valide.  Kosoul ha anche ricevuto il perdono e la richiesta di clemenza da parte del padre della vittima, in nome della propria profonda fede cattolica.

La sua esecuzione era stata fissata per novembre 2021,  fermata grazie alla vasta mobilitazione internazionale, sostenuta dalla campagna “No Death Penalty” della Comunità di Sant’Egidio. E’ stata poi riprogrammata per il prossimo 17/8/2022. Abbiamo dunque meno di un mese  per mandare appelli e chiedere di fermare l’esecuzione.

Kosoul Chanthakoummane dal braccio della morte di Polunsky mantiene per posta un’importante rete di sostegno ed amicizia, anche con alcuni amici della Comunità di Sant’Egidio.  Per conoscerlo meglio e per comprendere i suoi sentimenti riportiamo un brano da una sua recente lettera alla sua amica di penna: “ Sfortunatamente, ho una data di esecuzione prevista per il 10 novembre 2021. (…) Manterrò viva la fede in Dio, manterrò la speranza che i miei avvocati possano ottenere per me ciò che è noto come “sospensione dell’esecuzione”, che fermerà la mia morte per una revisione legale.  Spero che pregherai per me, anche se solo una volta. Nessuna preghiera a Dio va mai sprecata”.

Nella vicinanza a chi non può cessare di soffrire per una morte crudele, siamo fermamente consapevoli che nessuna riparazione può venire mettendo a morte ancora un essere umano.  Non esiste giustizia senza la vita. Non esiste giustizia senza considerare, di fronte al male più grande, le ragioni della misericordia. Chiediamo a chi può decidere per la vita di fermarsi e considerare, come sempre più sta accadendo nel mondo, ogni misura alternativa disponibile di giustizia e clemenza.

Sottoscrivi la petizione
Oppure